RISPOSTA DEL CONSIGLIERE FRUGOLI ALLE DICHIARAZIONI DI PAOLINI IN MERITO AL FORUM GIOVANILE
By redazione On 8 ott, 2018 At 08:38 AM | Categorized As CRONACA, POLITICA | With 0 Comments
Share the joy
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
FB_IMG_1538978959920
Il Consigliere Filippo Frugoli (Lega) interviene in risposta alle perplessità di Cosmo Paolini, portavoce provinciale del Movimento Giovanile della Sinistra, riguardo alla creazione del Forum Giovani, approvato all’unanimità nella scorsa seduta di Consiglio Comunale.
<<Credo che Cosmo Paolini non abbia ben inteso in cosa consista il forum giovanile, dunque mi sembra doveroso fornirgli ulteriori chiarimenti.- dichiara Filippo Frugoli –
In primo luogo vorrei precisare a Paolini che nè io, nè nessun altro esponente politico, di maggioranza o di minoranza, ha mai affermato che  il simbolo della Lega Salvini sarà apposto come simbolo del Forum. Ho più volte ribadito che il Forum sarà assolutamente apartitico: né io né nessun’altro rappresentante del mio o di altri partiti si permetterà di fare propaganda politica. Viceversa i ragazzi presenti saranno portatori di ogni ideale politico senza alcuna distinzione ma con un unico obbiettivo: rappresentare i giovani massesi.
La seconda affermazione imprecisa durante la sua intervista riguarda il fatto di aver confuso il forum per una sorta di Consulta B. Anche qui lo devo contraddire: la Consulta è un Organo istituzionale in cui rientrano le scuole di tutta la Provincia, il Forum solo del comune; la Consulta si occupa di temi che riguardano esclusivamente il mondo della Scuola, il Forum di tutte le tematiche inerenti i giovani; la Consulta è composta da rappresentanti eletti direttamente dagli studenti, il Forum può essere invece partecipato solo e soltanto da chi già riveste la carica di Rappresentante d’Istituto, il quale dovrà farsi portavoce dei problemi e delle necessità dei propri studenti.
Desta qualche dubbio il fatto che, nonostante la mia mozione sia stata approvata con voto unanime, una certa parte di sinistra debba ugualmente criticare a prescindere la mia proposta: mi auguro che Paolini sia solo stato distratto e che le sue affermazioni siano la conseguenza di un enorme fraintendimento, altrimenti potrei pensare che abbia agito in malafede per interessi del tutto estranei alla risoluzione delle problematiche del mondo giovanile, magari per cercare un po’ di notorietà. Lui ritiene che non ci sia da cambiare nulla, allora si faccia qualche domanda sul perché la sinistra è in caduta libera a Massa, in Toscana e in Italia. La mia idea nasce da un bisogno vissuto in prima persona durante gli anni del liceo: quello di non sentirmi adeguatamente rappresentato dagli strumenti istituzionali già esistenti, ma non abbastanza efficaci, quali ad esempio la Consulta. Un segno evidente, questo, che era necessario fare questo tentativo: creare uno strumento nuovo e maggiormente funzionale. E questa esigenza – conclude Frugoli – è stata compresa ed accolta da tutto il Consiglio Comunale massese, che ringrazio per il supporto, il quale condivide pienamente il mio punto di vista e ha voluto donare al mondo giovanile questa opportunità, consapevole, responsabilmente, che un’idea buona può avere qualsiasi colore politico ma resta sempre un’idea buona che arricchisce tutti i cittadini e l’intera città.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980