Scuole toscane e del nostro comune a rischio sismico
By redazione On 14 set, 2018 At 07:19 AM | Categorized As POLITICA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

STEFANO-BENEDETTI_0

I Sottoscritti Consiglieri Comunali,

Considerato l’elevato numero di segnalazioni degli ultimi anni, riguardanti mancanze, malfunzionamenti, anomalie e guasti di vario genere, relativamente alle scuole statali toscane di ogni livello e grado ed anche scuole del nostro comune;

Considerata l’importanza della sicurezza delle strutture scolastiche per gli alunni, il personale docente ed ATA;

Premesso che le condizioni dei plessi scolastici devono imprescindibilmente essere appropriate al fine di tutelare l’incolumità e la salute di tutti i soggetti e garantire una adeguata e serena attività didattica;

Preso atto che gli edifici scolastici, quotidianamente, sono frequentati da una miriade di studenti, docenti,personale ausiliario, amministrativo, genitori di alunni;

Considerata la notizia riportata dai media nazionali, relativa alla presenza di più di cento scuole Toscaneche non hanno effettuato le necessarie verifiche sulla vulnerabilità sismica;

Considerate le numerose tragedie che si sono verificate nel nostro Paese negli ultimi anni, e le vittime innocenti coinvolte, come nel caso del crollo del ponte Morandi di Genova o della strage della scuola elementare Jovine di San Giuliano di Puglia in Molise;

Considerato che circa 4.000 scuole italiane, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, non hanno ancora presentato la certificazione di vulnerabilità sismica, la quale doveva essere redatta entro il 31 agosto;

Visto che in Toscana si contano più di cento istituti scolastici non conformi, che potrebbero quindi presentare rischio sismico, alcuni di questi presenti anche nel nostro comune;

Ricordato che le famiglie degli alunni non sono state adeguatamente informate sullo stato dei controlli antisismici effettuati nelle scuole frequentate dai loro figli;

Tutto ciò premesso e considerato,

INTERROGANO IL SINDACO DI MASSA

Per chiedergli se, di fronte a questa grave situazione, non crede sia necessario rivolgersi al Presidente della Regione Toscana per avere maggiori informazioni utili al superamento del problema.

In definitiva chiedere :

– dati aggiornati ad oggi, con la lista degli edifici scolastici Toscani che non hanno effettuato i controlli di vulnerabilità sismica;

– in che modo la Regione ha intenzione di agire nei confronti delle scuole a rischio, ovvero in merito alla loro apertura o meno;

– il cronoprogramma previsto dalla Regione per l’attuazione del piano di verifiche e controlli antisismici degli istituti scolastici regionali non ancora conformi alle disposizioni di legge;

– se la Regione e gli altri soggetti competenti hanno intenzione di informare le famiglie degli alunni in merito al livello di sicurezza delle strutture scolastiche frequentate dai loro figli.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980