licenziato gli assenteisti». Ecco il nuovo segretario del Comune di Massa
By redazione On 13 set, 2018 At 11:38 AM | Categorized As POLITICA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Federico Cuccolini è il nuovo segretario generale del Comune di Massa. Classe ’68, Cuccolini risiede all’Aquila, è sposato e padre di un figlio.

È nato a Bergamo ma dall’età di due anni con la famiglia d’origine ha vissuto a Massa dove è rimasto per tutti gli anni della formazione scolastica inferiore e superiore. Dopo la laurea con lode in giurisprudenza a Pisa, ha iniziato proprio presso il Comune di Massa, con l’allora Segretario comunale Riccardo Lenzetti, un percorso formativo di lavoro e specializzazione nell’ambito della pubblica amministrazione.

Già vincitore di concorso da funzionario a Carrara, avendo anche partecipato al concorso pubblico nazionale per Segretario generale, ha intrapreso nel ’96 questo tipo di carriera e implementato la sua formazione con un master in Management pubblico presso la Scuola superiore di amministrazione pubblica e degli enti locali CEIDA di Roma. Nel 2009 ha ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione forense presso la Corte d’appello di Genova e, nel 2010, anche quella da mediatore professionista.

Dopo le prime esperienze nei comuni liguri, Cuccolini ha ricoperto incarichi di livello via via superiore come Segretario in diversi enti locali abruzzesi come Sulmona, Silvi e Pineto dove è rimasto fino all’approdo a Massa, nominato da Francesco Persiani con decreto n.79/2018 ‘titolare della Segreteria comunale” dal giorno 10 settembre 2018.

Sull’incarico a Massa Federico Cuccolini spiega che il ruolo di Segretario generale “oltre alle più tradizionali e conosciute funzioni notarili, inteso in un’ottica manageriale, contribuisce all’attuazione dell’indirizzo politico nel rispetto dei principi di legalità e trasparenza posti a tutela dell’azione amministrativa”. Più nel dettaglio, il Segretario conferma quanto anticipato dal Sindaco alla stampa circa la riorganizzazione dell’Ente e di volersi impegnare “per conferire alla macchina comunale un assetto più efficiente che risponda meglio agli interessi e ai bisogni della collettività assegnando peso e personale ai settori che meritano più impegno e forza lavoro”.

Chiamato a commentare il caso stampa di questi giorni nato dall’indagine della Procura “Assenteisti di provincia”, Cuccollini dice d’aver dovuto affrontare in carriera il problema di alcuni dipendenti infedeli . “Mi è capitato – ammette il neo Segretario comunale – anche di dover licenziare dipendenti che truffavano proprio sull’obbligo di attestare la propria presenza in servizio. Dispiace assumere certi provvedimenti ma andava fatto e l’ho fatto. Sono tuttavia un convinto sostenitore dell’utilità delle misure preventive, credo sia importante lavorare sulla motivazione del dipendente, sulla corretta definizione di ruoli e funzioni, sul senso di appartenenza all’Ente che è e resta il miglior antidoto all’inefficienza e all’improduttività” .

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980