Personale al minimo e mezzi vecchi. All’Asmiu rischiamo l’emergenza sanitaria
By redazione On 25 lug, 2018 At 06:22 PM | Categorized As CRONACA, ECONOMIA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Poco personale, automezzi obsoleti e una città che giornalmente critica il loro operato: gli operai Asmiu non ci stanno più e replicano, mostrando in quali condizioni lavorano per ripulire dai rifiuti il Comune di Massa. Nella sede centrale Asmiu, in via dei Limoni, operai della Rsu denunciano diverse criticità che attualmente sono costretti ad affrontare per continuare nelle operazioni di igene urbana richieste all’azienda municipalizzata del Comune.

Si va dall’utilizzo di veicoli che presentano difetti ormai irreparabili, al poco personale. Nonostante l’assunzione per i mesi estivi di circa 20 stagionali.

«Ogni giorno riceviamo attacchi, eppure noi il nostro lavoro lo facciamo – dice Angelo Fruzzetti, operaio e membro della Rsu di Asmiu – Lo dimostrano i 50 quintali di spazzatura che raccogliamo quotidianamente». «Dei 60 automezzi a disposizione solo due terzi sono funzionanti – continua l’uomo – e in officina ormai ci sono solo 3 persone adibite al riparare i mezzi, a fronte degli 8 necessari».

A fine anno, inoltre, 10 lavoratori andranno in pensione. E se non si sbloccano le liquidità stanziate per l’accantonamento della perdita del 2017, circa 780 mila euro, l’azienda non potrà procedere nel pagamento dei fornitori e nell’assunzione di nuovo personale.

«Abbiamo chiesto un incontro all’amministrazione Persiani un mese fa – spiegano dal sindacato – ora vorremmo che ci dicessero qualcosa sul destino di Asmiu. Oltre all’emergenza rifiuti, sennò, rischiamo l’emergenza sanitaria». Avete intenzione di scioperare?«Se scioperiamo un giorno ci tocca raccogliere il doppio dei rifiuti quando rientriamo. E se non lo facciamo noi, lasciamo il problema ad un nostro collega».

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980