ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI                                              DELLA PROVINCIA DI MASSA E CARRARA
By redazione On 11 lug, 2018 At 07:26 PM | Categorized As CRONACA, SANITA' | With 0 Comments
Share the joy
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

images

 

Sulla stampa locale sono apparsi numerosi articoli, con prese di posizione diverse, circa la decisione Asl di istituire alla “Partaccia” il Servizio di Assistenza Territoriale con la presenza del solo infermiere a bordo dell’ ambulanza.

Premesso che questo Ordine non è stato coinvolto in questa iniziativa tale depotenziamento del 118 basato sulla presenza del solo infermiere a bordo dell’ ambulanza, di fatto costituisce un abbassamento del livello di assistenza. La demedicalizzazione del 118, secondo gli studi presenti in letteratura, fa drasticamente diminuire la possibilità di sopravvivenza dei pazienti critici che si rivolgono a tale servizio. Si ricorda che la Diagnosi e la Terapia sono competenze esclusive del Medico ed hanno un indiscutibile valore salvavita. Quindi diciamo “no” alla demedicalizzazione e al trasferimento di competenze dai medici agli infermieri o ad altre figure professionali. Si afferma che non vi sono Medici disponibili ma questo è opinabile, come criticabile è il fatto che trattasi di un esperimento già in atto in altre zone della nostra Asl. Questo esperimento infatti viene fatto d’estate proprio quando alla “Partaccia”, zona di campeggi, la popolazione aumenta in maniera esponenziale per la presenza di turisti Pertanto il nostro Ordine, allineandosi a quanto espresso dalla FMOMCeO in sede nazionale, dice “No” all’ ambulanza senza Medico a bordo, e stigmatizza questa decisione a tutela della professionalità del Medico e della salute dei cittadini.

 

Il Presidente

Dott. Carlo MANFREDI

http://www.ordinedeimedicims.org/

News locali

Comunicato dell’Ordine sul servizio del 118

 

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980