Vacanza in auto 2018: la spesa supera i 480 euro
By redazione On 10 lug, 2018 At 10:16 AM | Categorized As CRONACA, ECONOMIA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Viaggi in auto estate 2018- i principali costi_sostariffe.it_luglio2018

Viaggiare verso le località balneari più gettonate dell’estate spostandosi a bordo della propria auto: un buon investimento soprattutto per famiglie di quattro persone, a prescindere dalla distanza. A sorpresa, da Milano si può spendere meno per andare in Puglia anziché in Toscana. L’ultimo studio di SosTariffe.it analizza i costi di benzina e pedaggio autostradale e le garanzie assicurative consigliate.

Partire per una vacanza on the road, da soli o con la famiglia, a bordo della propria quattro ruote. Destinazione: le località di mare più ambite dell’estate 2018, dalla Puglia alla Sicilia, passando per Toscana ed Emilia Romagna. Addio prenotazioni, biglietti e corse in stazione in cerca del proprio binario.

Ma quanto costa viaggiare in auto lungo la penisola? A fare un po’ di conti in tasca agli automobilisti italiani è l’ultima indagine diSosTariffe.it.

I costi variano, in base a vari fattori: veicoloimpiegato, prezzo del carburante, pedaggioautostradale, ma anche numero di passeggeri e coperture assicurative scelte: si va da un minimo di 117 euro per un single che voglia spostarsi in Fiat Panda da Milano a Rimini, fino ai 487 necessari alla stessa persona per raggiungere con il medesimo mezzo di trasportoSan Vito lo Capo, in Sicilia, sempre partendo dal capoluogo lombardo.

Lo studio, condotto a luglio 2018, ha preso in considerazione quattro auto tra le più vendute in Italia: Fiat Panda e Smart ForTwo (entrambe del segmento A), Renault Clio e infine la station wagon più gettonata, l’Audi A4. Le mete da raggiungere invece, partendo da Milano,derivano dall’indagine “Summer vacation value report 2018” di TripAdvisor, che identifica quattro tra le località turistiche preferite dagli italiani per quest’estate: l’Isola D’Elba (Toscana), Rimini (Emilia Romagna), Ugento (Puglia) e San Vito lo Capo (Sicilia).

Da soli al volante: una scelta che non paga

Per un single che voglia viaggiare in Fiat Pandapartendo da Milano, la destinazione più economica è Rimini: per raggiungerla infatti, tra percorsi urbani ed extraurbani, spenderà 61,11 euro di carburante, a cui aggiungere 55,88 euro di pedaggio autostradale (simulato grazie al sito Autostrade.it) per un totale di 116,98 euro. Lievemente più cara, anche tenuto conto della distanza, è invece una vacanza all’isola d’Elba, per la quale serviranno 304,20 euro: 80,10 di carburante e 224,10 euro tra autostrada e altre spese (ad esempio il biglietto del traghetto), ma sempre molto di meno di quanto si spenderebbe viaggiando con altri passeggeri.

Parecchi chilometri più in là, ma solo 50 euro in più (cioè 354,62) per raggiungere le coste diUgento: il viaggio per tuffarsi nel mare salentino porterà via 197,48 euro di benzina e 157,13 di autostrada.

Infine, se la meta prescelta è la siciliana San Vito lo Capo andranno via 486, 89 euro, di cui 270,29 euro di pieno e 216 tra pedaggio autostradale e altre spese.

I calcoli tengono conto del costo medio del carburante in Italia (pubblicato sul sito GlobalPetrolprices.com) e del consumo medio di benzina o diesel di ogni auto analizzata: per una Panda 1.2 benzina da 69 CV servono 5.4 litri ogni 100 km.

Per un autista di Fiat Panda in procinto di rinnovare l’Rc auto, le garanzie accessorie più adatte da attivare prima di mettersi in viaggio sono: il soccorso stradale (a 13 euro circa in più rispetto al costo della polizza) e la Kasko Collisioni (per un prezzo medio di 182 euro).

In due è meglio, eccetto per l’isola d’Elba: ecco quanto si risparmia

E se invece di mettersi al volante da soli si scegliesse di viaggiare in coppia? Attraversare la penisola muovendosi in due, risulta più economico per quasi tutte le località esaminate. In questo caso l’auto presa in considerazione è la due posti più venduta in Italia, la Smart ForTwo (1.0 benzina da 71 CV, con un consumo di 5 litri ogni 100 km). Partendo, come al solito, da Milano si spende meno andando a Rimini: circa 112,46 euro (tra 56,58 di carburante e 55,88 di benzina). A seguire sempre l’isola d’Elba, che tuttavia conviene di più se ci si muove da soli anziché in coppia. In due, infatti, il costo sale a 325 euro (di cui 74,17 di benzina e 251,74 di pedaggio e traghetto). Lieve risparmio anche per il viaggio di coppia adUgento: 340 euro, sommando 182,86 di carburante e 157,14 di autostrada. Infine San Vito lo Capo: per andarci in coppia su quattro ruote servono 466,86 euro (tra 250,26 di benzina e 216,60 di pedaggio e traghetto). In questo caso per attivare la garanzia assicurativa accessoria del soccorso stradale serviranno 19 euro, mentre per la Kasko Collisioni 162 euro.

Muoversi con tutta la famiglia: la partenza più intelligente

La formula di viaggio in auto in assoluto più low cost, tra quelle analizzate dall’indagine, è senz’altro il ‘pacchetto famiglia’: 2 adulti e 2 bambini tutti insieme a bordo di una Renault Clio. Viaggiare in quattro permette infatti di abbattere i costi di autostrada e carburante per tutte le mete (tranne la Toscana). E così andare a Rimini porterà via solo 98,88 euro (43euro di carburante e 55,88 di autostrada), a Ugento più del doppio, cioè 296,11 (tra 138,97 euro di benzina e 157,14 di pedaggio). Raggiungere laPuglia, anche se più distante da Milano rispetto alla città romagnola, se si è in quattro conviene rispetto alla più vicina Toscana. Infatti, per l’Isola d’Elba la stessa famiglia di quattro componenti dovrà sborsare 362,64 euro (56,37 di benzina e ben 306,27 tra autostrada e traghetto). La stessa famigliola spenderà invece 406,80 eurovolendo andare a San Vito lo Capo (190,20 di carburante e 216,60 di pedaggio autostradale).

Per una Renault Clio versione 1.4 diesel da 75 CV (oggetto di questo studio), occorreranno 4.1 litri ogni 100 km. Alla famiglia tipo aggiungere ilsoccorso stradale all’Rc auto costerà 16 euro, mentre per la Kasko Collisioni 159 euro.

Nuclei numerosi: i prezzi lievitano

Se ci si mette in moto alla volta delle vacanze con l’auto a pieno carico, portando con sé ad esempio anche la zia o la nonna oltre a due figli (dunque viaggiando con tre adulti e due bambini), i costi crescono rispetto a viaggiare in quattro. In questo caso l’auto scelta è la station wagon premium più acquistata della penisola, l’Audi A4 (2.0 diesel da 122 CV, con un consumo di 4.3 litri ogni 100 km). L’ordine di prezzo varia di poco: meta più economica, se si parte da Milano, resta sempre Rimini con 100,97 euro (45,10 di diesel e 55,88 di pedaggio), subito dopo Ugento che in cinque costerà 302,89 euro (145,75 di pieno e 157,14 di autostrada e traghetto), dopo la Toscana con 394,03 euro (59,12 euro di diesel e 334,91 di pedaggio e traghetto per l’Elba).

All’ultimo posto sempre la Sicilia, con San Vito lo Capo, per 416,08 euro (199,40 euro carburante a cui aggiungere 216,60 di autostrada). Per un’Audi A4 attivare il soccorso stradale nella polizza assicurativa costerà 18 euro, mentre per la Kasko Collisioni 217 euro.

Per scoprire le Rc auto più convenienti a prescindere dal modello di auto prescelto, possiamo consultare il comparatore di SosTariffe.it, grazie al quale sono stati rilevati alcuni dei dati del presente studio:https://www.sostariffe.it/assicurazioni/auto

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980