Istituto Modartech: il Fashion Show 2018 è Respons-Ability K-way hi-tech con inserti di lana garfagnina tessuta a telaio, abiti con sensori che regolano l’umore, omaggi ultraviolet a Cristobal Balenciaga. La speciale passerella sarà allestita nel nuovo padiglione del Museo Piaggio, tempio dell’icona del design made in Italy dove passato e futuro si incontrano
By redazione On 8 giu, 2018 At 07:41 PM | Categorized As CRONACA, EVENTI | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
4
Fashion show 2018_5
 Venerdì 8 giugno alle 21 va in scena la sfilata dedicata agli allievi dell’Istituto di Pontedera

Pontedera, 8 giugno 2018 – Torna puntuale l’appuntamento con il Fashion Show all’Istituto Modartech, la serata-evento durante la quale viene presentato al pubblico il risultato di un anno di lavoro creativo.

E per il 2018 gli allievi della scuola sembrano aver superato se stessi partendo da un tema al centro del dibattito internazionale – l’innovazione responsabile – declinato in una serie di proposte che mescolano la tecnologia, la sartorialità e l’impegno. L’evento, in programma stasera, venerdì 8 giugno alle 21, nel nuovo padiglione delMuseo Piaggio, vedrà in passerella i lavori dei giovani designer allievi della scuola. La giornata comincia nel pomeriggio con gli shooting fotografici per proseguire con lo show vero e proprio, che vedrà le modelle sfilare, davanti ad un pubblico di addetti ai lavori, su una passerella speciale ideata all’interno dei nuovi spazi del Museo, tra moto, vespe e prototipi di Ape Piaggio, in un contesto esclusivo che unisce sapientemente moda e design, passato e futuro. Al termine della sfilata la serata proseguirà con un dj set.
Si intitola “Respons-ability” il progetto nel quale arte del saper fare, ispirazione creative, ricerca e innovazione vengono sperimentate con un approccio responsabile.
Nascono così le collezioni dei ragazzi iscritti al terzo anno del Corso di Fashion Design che da quest’anno rilascia il diploma accademico equiparato alla laurea di primo livello grazie al riconoscimento arrivato all’Istituto Modartech dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’inizio del 2018 e che parifica l’esperienza triennale fatta a Pontedera ad una vero e proprio percorso universitario.  Creatività e grandi idee nelle collezioni dei ragazzi, che dal Fashion Show 2018 regaleranno suggestioni, messaggi e spunti di riflessione sui nuovi modelli creativi e produttivi dell’industria della moda.
Dal telaio artigianale all’hi-tech
Artigianalità e innovazione saranno al centro della collezione collettiva “Artigianal technology”, che ha visto gli studenti di Fashion Design del secondo anno impegnati nella realizzazione di una linea di k-way che unisce l’alto artigianato con le tecnologie del terzo millennio. Per la realizzazione dei capi è stata utilizzata la lana garfagnina tessuta a mano con antichi telai e tinta con colori naturali, applicata su nylon made in Italy con alte performance tecniche quali impermeabilità, idrorepellenza e traspirabilità con attivazione fisica e non chimica.
Omaggio “ultraviolet” a Cristobal Balenciaga
Gli studenti del corso di Fashion Technology proporranno invece un Omaggio a Cristobal Balenciaga, storico designer e innovatore nella moda (soprattutto per quel che riguarda forme e volumi) di cui ricorrono gli 80 anni dalla fondazione dell’atelier parigino. Per celebrare lo stilista e rendere omaggio alla sua creatività, gli allievi del corso presenteranno una collezione reinterpretando in tessuti di canapa biologica un capo storico della maison utilizzando l’ultraviolet, colore pantone 2018 con trattamenti di colorazione sostenibile.
L’installazione
Infine sarà possibile toccare con mano i risultati del progetto del Corso Fashion Design dedicato alla calzatura che vedrà sneakers e “socks boots” mescolate in un perfetto connubio di design e progettazione creativa.
L’evento collaterale
Sabato 9 e domenica 10 giugno, andrà in scena a Pontedera “Shopping ecologico”, due giorni organizzati da Confesercenti Toscana Nord. Modartech parteciperà all’evento con l’allestimento della mostra a villa Crastan “Riciclarte Lo Scarto Genera Arte”– che rimarrà aperta al pubblico per tutto il mese di giugno – di cui saranno protagonisti una serie di outfit che esprimono una visione sostenibile.
Nel corso del weekend l’Istituto parteciperà inoltre all’allestimento delle vetrine dei negozi del corso di Pontedera proponendo il tema della responsabilità e dell’arte del saper fare (esaltando l’artigianalità e il fatto a mano) grazie alle creazioni degli allievi dei corsi Fashion Design e Fashion Technology.
“Da una visione ambientalmente sostenibile, tema dei lavori dello scorso anno, siamo passati all’innovazione responsabile – spiega Alessandra Carta, Direttore Creativo di Modartech -. Un progetto, quello che andiamo a presentare, che non implica soltanto un lavoro creativo, ma anche una presa di coscienza importante da parte dei ragazzi, che si devono chiedere il perché delle loro creazioni”.
“Dare sempre di più, è questo l’obiettivo che ogni anno poniamo a noi stessi e ai ragazzi che frequentano i nostri corsi – spiega Alessandro Bertini, direttore dell’Istituto Modartech – I progetti dei giovani talenti, espressione di artigianalità, ricerca e tecnologia, presentati all’interno dei nuovi spazi del Museo Piaggio, tra moto d’epoca, Vespe e Ape, da sempre espressione del design italiano, rappresentano i valori fondanti e la vera essenza del made in Italy dove l’attenzione al bello e l’alta qualità rendono unici il nostro paese. Perché la moda non è solo un puro esercizio di stile ma anche uno specchio dei tempi.”
I partner
Il Fashion Show è realizzato dall’Istituto Modartech in collaborazione con Comune di Pontedera e Fondazione Piaggio, con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana e Centro di Firenze per la Moda Italiana.
Tra i partner tecnici: Campolmi Roberto Filati, Confesercenti Toscana Nord, Esanastri, Eurostick,  Frizza,  Ghioldi, GIT, Hemmers, Italian Converter,  Italtessil, Leathertex, Lamintes, Ditta Giovanni Lanfranchi, Laura de Cesare Tessitura, Luca Niccolini Confezione, Maeko, Calzaturificio Maruska, Confezione Remy,  Sardelli Rinaldo Modelleria,  Circolo Fotografico L’Occhio Sensibile, Elevent, MB Vision, Renè Olivier Production, Valdera Video. Shooting fotografico a cura dello studio Gianni Ugolini; djset a cura di Bruni & Danielle e Impure, con special partner Where is Daddy?

Ludovica V. Zarrilli
mob. 393.9577255

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980