Pericoloso degrado della ex sede del Cat ad Avenza: la denuncia di Baruzzo (FdI)
By redazione On 13 mag, 2018 At 05:48 PM | Categorized As CRONACA, LAVORO, POLITICA | With 0 Comments
Share the joy
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

L’edificio si trova nel pieno centro di Avenza, in una zona, quella che si snoda lungo via Giovan Pietro che è quella in cui si concentrano gran parte dei negozi del grosso quartiere.

Impossibile non notare la bruttissima stonatura dell’immobile di proprietà comunale ormai fatiscente posto proprio a metà della via dei negozi. Per anni la struttura ospitò gli uffici del Cat, il vecchio consorzio trasporti locale che venne poi assorbito nell’attuale Ctt che comprende tutta l’area vasta del nord della Toscana, ed anche la rimessa di tutti gli autobus, e prima ancora i filobus, della città. Le condizioni di abbandono in cui versa da molto tempo ormai non solo abbassano il livello attrattivo della zona ma adesso cominciano anche a costituire un pericolo per le persone.

La segnalazione arriva da Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, che si è ricolto direttamente al sindaco: “ La ex sede del Cat di proprietà comunale è in uno stato di degrado assoluto: nella parte anteriore che affaccia sul marciapiede, c’è un paletto in ferro in posizione obliqua ad “altezza bambino” e l’intonaco della pensilina è in condizioni disastrose. Sul retro ci sono cavi e tubi penzolanti e una buca senza alcuna protezione o divieto di accesso.Le finestre del primo piano sono aperte e facilmente accessibili per chiunque voglia dimorarvi illegalmente e svolgervi attività delittuose quindi facile preda per extracomunitari dediti allo spaccio di droga.”

Baruzzo ha sollecitato una maggior attenzione e un intervento tempestivo da parte dell’amministrazione nei confronti del problema senza rinunciare ad una frecciata ironica lanciata al vicesindaco Martinelli che abita poco distante dall’edificio degradato: “ Il vicesindaco quando cammina ha i paraocchi?” ed anche un monito a tutta la giunta: “Suvvia amministratori penta stellati uscite dal torpore, è ora che cominciare a preoccuparvi dei problemi di chi vi paga lo stipendio e le comode poltrone.”.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980