Domenica Paesi che Vai (Rai Uno) dedica la puntata alla Lunigiana
By redazione On 23 feb, 2018 At 06:37 PM | Categorized As CRONACA, CULTURA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
13

Domenica 25 febbraio alle 9:40 su Rai1 Paesi che vai arriva in Lunigiana, terra di confine al crocevia tra le provincie di La Spezia, Massa Carrara, Lucca.

Il viaggio di Livio Leonardi partirà da Pontremoli, l’antica Pons Tremulus, sulle tracce degli antichi dei Malaspina, la casata signorile che dominò per lunghi tratti questo territorio, anche se mai riuscì a coronare il sogno di prendere possesso del suo borgo più prestigioso, proprio Pontremoli, tappa importante dell’antica via Francigena, l’antichissimo sentiero percorso dai pellegrini diretti a Roma, e passaggio obbligato in direzione del mar Tirreno.

Saranno i Malaspina, con le tracce e le vestigia dei due rami in cui si divise la casata, Spina secca e Spina fiorita, i compagni di viaggio che ci accompagneranno a visitare questi borghi nati dalla diaspora dei cittadini dell’antica città romana di Luni, nel medioevo preda di più di un assalto e di un sacco barbarico, l’ultimo dei quali ad opera dei Normanni che la videro talmente splendente da scambiarla per Roma stessa.

Livio Leonardi ci condurrà poi a Sarzana, sede vescovile e roccaforte di uno dei più acerrimi nemici dei Malaspina, quel Castruccio Castracani avventuriero e capitano di ventura, al quale, tra gli altri, si ispirò Nicolò Machiavelli e che proprio qui, nelle due fortezze di questa splendida cittadina al confine tra Liguria e toscana, pose il suo quartier generale.

Livio Leonardi raggiungerà poi Massa, dove sorge lo splendido castello sede per secoli della casata Malaspina, fino ad arrivare a Fosdinovo, dove i nobili dominatori di quelle zone ebbero l’onore di ospitare Dante Alighieri, che proprio qui, all’inizio del suo esilio, riprese a scrivere la sua Commedia.

Ma le sorprese non sono finite, perché è ancora in questa terra, a Colonnata, che viene prodotto, secondo un antichissimo metodo di stagionatura in contenitori di marmo, il celebre Lardo. Conosceremo anche delle statue scolpite quattromila anni prima di Cristo ed arrivate fino a noi in modo quasi miracoloso ed infine scopriremo l’antica tradizione dei Testi.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980