La “Costa” chiude, operai in piazza, Comune assediato giorno e notte
By redazione On 26 ott, 2017 At 10:01 PM | Categorized As CRONACA, ECONOMIA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
2

Gli operai della “Costa Mauro” sono di nuovo in Comune ad Aulla. Come pochi anni fa, quando restarono giorni e giorni sul tetto del Municipio per salvare il loro posto di lavoro. Per adesso si accontentano di dormire nell’atrio, fare un barbecue all’aperto e discutere animatamente col sindaco.

Poi si vedrà. La protesta è iniziata ieri mattina, quando diversi dipendenti dell’azienda di Albiano Magra sono piombati, di sorpresa, a Palazzo Civico.

Il giorno prima un messo del Comune aveva notificato all’azienda l’ultima puntata dell’ennesima battaglia legale. Il Consiglio di Stato ha bocciato il provvedimento del Tar che concedeva la sospensiva alla delibera del Comune con cui venivano, di fatto, chiusi il piazzale e il capannone dove l’azienda ha ripreso a lavorare (com’è noto un secondo capannone è stato devastato dall’ultimo rogo). Da ieri, quindi, la ditta è chiusa. Non si lavora più. E così ieri mattina un gruppo di operai si è presentato in Municipio per parlare col sindaco Roberto Valettini. Un faccia a faccia che ha conosciuto anche momenti vivaci, sorvegliato da vicino da un folto gruppo di agenti delle forze dell’ordine.

“Gli operai della Costa vogliono solo lavorare – afferma Luca Mannini, dirigente Cisl – L’ordinanza del Comune risale ad aprile. E di fatto impediva ogni lavorazione. L’azienda ha fatto ricorso al Tar. Il 5 dicembre i giudici si pronunceranno nel merito ma intanto il Tar ha concesso la sospensiva, permettendo all’impresa di continuare a lavorare i rifiuti, dopo la sosta forzata causata dall’incendio. Ma l’attuale sindaco ha voluto fare ricorso contro la sospensiva al Consiglio di Stato che gli ha dato ragione. E così gli operai sono a spasso. Noi siamo pronti a rimanere nell’atrio del Municipio di giorno come di notte. Dormiremo qui davanti nei sacchi a pelo. E intanto abbiamo organizzato un barbecue al quale abbiamo invitato anche il Prefetto. Ha detto che verrà».

E in serata il Prefetto di Massa Carrara è andato sotto il Comune di Aulla e ha parlato con gli operai esprimendo loro solidarietà.

About -

comment closed

© 2018 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980