Racconti di italiani a Capo Verde: La storia di Dino
By redazione On 31 mag, 2017 At 03:02 PM | Categorized As CRONACA, SOCIETA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
9

198280_100103596668535_707600_n

Dino, originario di Massa Carrara, da quattro anni vive a Capo Verde e più precisamente nell’isola di Maio. Gli ho chiesto di raccontarmi la sua storia, del perchè avesse abbandonato l’Italia e cosa lo avesse spinto a scegliere come meta del suo viaggio la piccolissima isola di Maio.

“Maio è l’isola che non c’è, ma dove non manca nulla” e poi continua “ dopo una vita dedicata al lavoro sono andato in pensione, ma purtroppo con la minima non avrei potuto condurre un’esistenza dignitosa. Ho quindi deciso di partire, ed eccomi qua, e sono felicissimo della mia scelta. Ho finalmente trovato la tranquillità che cercavo, mi sento benvoluto e stimato dai miei amici capoverdiani, ho la giusta ispirazione per dipingere e coltivare la mia grande passione”. Dino è infatti un pittore molto conosciuto in Toscana e non solo, dipinge quadri naif e ama tantissimo i colori che combina in modo originale ed audace. “Qui a Maio mi sento libero di esprimere compiutamente la mia arte, non mi sento giudicato….ma d’altro canto cos’è l’arte se non esprimere se stessi?.
E Dino è talmente innamorato delle cose che fa che ha creato un laboratorio dove insegna (gratuitamente) a dipingere ai giovani capoverdiani e si diverte
a costruire “gingilli” che vende devolvendo il ricavato a una scuola materna.

“Ho conosciuto la povertà e so cosa significa…” e qui il suo racconto è interrotto da un groppo alla gola.

“Cosa ti manca Dino dell’Italia?” gli chiedo e lui “Nulla! Solo il mio amatissimo nipotino Giammaria e la mia famiglia”.

About -

comment closed

© 2018 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980