MASSA: Denunciato l’uomo che aggredì Benelli 02 giugno 2016 Dovrà rispondere
By redazione On 2 giu, 2016 At 07:32 PM | Categorized As Uncategorized | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ stato denunciato a piede libero dai carabinieri l’uomo che ha aggredito il vicesindaco di Zeri Andrea Benelli nel suo ufficio di assicuratore in piazza Italia a Pontremoli.
L’accusa nei suoi confronti è danneggiamenti e violenza privata. Ad aggredirlo,un cittadino di Villafranca, che è querelato dallo stesso Benelli, provocandogli lesioni che i medici hanno dichiarato guaribili in sette giorni. Il vicesindaco era solo in ufficio quando è entrato l’aggressore: «Ha iniziato – ha spiegato al Giornale Benelli – parlandomi di un incidente, un sinistro, nel quale era stato coinvolto un mio cliente. Ho provato a spiegargli che lui in realtà avrebbe dovuto rivolgersi alla sua di assicurazione o eventualmente, a un avvocato; è una storia un po’ complessa, c’è stata una perizia, poi un approfondimento svolto dalla casa madredell’assicurazione. Ma non posso certo essere io l’interlocutore. Mi risulta che questo stesso signore, sia andato anche alla sede centrale dell’assicurazione e sia stato messo alla porta: la strada, se non si sente soddisfatto, è quella di un procedimento con un legale». Una scena dai toni forti. «D’improvviso – racconta ancora Benelli – ha alzato la voce, e ha iniziato a colpirmi: calci, pugni, e mi è saltato addosso: me la sono vista brutta perché è anche grande e grosso; in una piccola pausa delle botte, sono riuscito a dire “Ok, ok, vedrai che si sistema tutto”, e in quell’attimo sono riuscito a divincolarmi da sotto a lui e con un balzo ho aperto la porta dell’ufficio, sono scappato in piazza e ho iniziato a urlare “Aiuto, aiuto”. Dentro, stava spaccando tutto». lSubito sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, poi i carabinieri: «Li ringrazio perché sono stati davvero tempestivi». L’aggressore, bloccato e identificato, è stato portato in caserma mentre Benelli era condotto al pronto soccorso. Anche l’aggressore si faceva medicare: «Mi sono difeso, certo – chiarisce Benelli – ma sarà il doppio di me… Ero dolorante e perdevo sangue dal naso, mi faceva male lo stomaco». L’indagine dell’Arma ha portato alla denuncia del bruto, che adesso dovrà difendersi dalle accuse.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore Nizza Marco CityLine reg n198 del 12.04.1980