CARRARA: Aggredisce e strattona una donna: paura in via dell’Arancio
By redazione On 28 mag, 2016 At 01:45 PM | Categorized As Uncategorized | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
6

E’ più di un anno che Sofica, senza tetto rumena con gravi problemi di alcolismo, seguita dai servizi sociali del comune di Carrara, tormenta gli abitanti di una delle più belle e caratteristiche vie del centro storico della città
: quella via dell’Arancio delimitata da case antiche che si appoggiano le une alle altre ritagliando scorci di cielo, adornata da un trionfo di piante da terrazzo grazie alla cura degli abitanti che da anni, contro ogni atto di vandalismo notturno, continuano a rendere il profilo della strada uno dei più suggestivi del centro. A scatenare le ire della clochard contro l’incolpevole strada è il fatto che in essa vi abita anche l’uomo con cui ha avuto una tormentata relazione, al quale la donna rumena continua a rivolgersi suonando alla porta senza, in genere, ottenere risposta.

“Quasi tutte le sere da un anno a questa parte Sofica viene qui nella strada e urla e litiga col suo compagno che non vuole farla entrare – raccontano le persone che vivono nelle case vicine – e allora lei che il più delle volte è ubriaca se la prende con i vasi dei fiori che teniamo lungo la via oppure usa gli zerbini o gli scalini d’entrata come se fossero un wc. E noi al mattino ci troviamo l’entrata di casa sporca di urina e feci umane e tutti i vasi rovesciati a terra.”

Gli abitanti e i negozianti del vicinato raccontano anche di episodi di aggressioni verbali e spinte ai danni di chi vive in quella zona e per caso incorre in una delle sue crisi distruttive. L’ultimo grave episodio proprio stamani quando Sofica ha preso per un braccio e strattonato in malo modo una signora che ha da poco subito un intervento chirurgico al seno, dopo aver apostrofato lei e altre persone presenti con termini molto offensivi. I carabinieri sono intervenuti per sedare il tumulto ma avevano già fatto un controllo nella prima mattinata perché chiamati dalla stessa Sofica, senza tuttavia aver rilevato nulla di anomalo.

Per calmare la donna in evidente stato di ebbrezza è arrivata un’ambulanza che l’ha poi condotta al Noa prima dell’arrivo, richiesto contemporaneamente all’ambulanza, dell’auto del Centro di Igiene mentale. E’ stato comunque richiesto per la donna un TSO cioè un trattamento sanitario obbligatorio. Uno degli abitanti della via dell’Arancio che ha assistito a tutta la scena ha anche allertato direttamente il sindaco Zubbani affinchè verifichi il lavoro fatto dai servizi sociali nei confronti di Sofica ed, eventualmente, prenda provvedimenti.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980