Massa, la piazza sul mare è sporca: la ripuliscono i Cinque stelle
By redazione On 29 mar, 2016 At 11:55 AM | Categorized As POLITICA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Piazza marina

È una delle mete preferite da massesi e turisti: spazi ampi, bimbi che scorrazzano sui pattini e in sella alle bici. La spiaggia davanti, il mare. C’è tutto per fare di piazza Bad Kissingen un gioiello.
Eppure qualcosa manca e quel qualcosa – Stefano Benedetti ne è convinto – è la cura. Il consigliere forzista, nel giorno di Pasqua, da un’occhiata in fondo a viale Roma: tanta gente, tanti bimbi, la grande fontana senza un goccio d’acqua e la vasca sporca, con un triste velo di melma sul fondo. Neanche uno zampillo. Scatta una decina di foto e scrive una lettera dai toni forti, invitando l’amministrazione a prendersi cura di un gioiello che è anche simbolo, con la grande scultura in marmo a rappresentare le nostre Apuane. Benedetti scrive, i Cinque Stelle passano all’azione e la piazza la puliscono loro: pettorina gialla a mo’ di grembiule, scopa e guanti, svuotano i cestini, spazzano e tentano di rimuovere la sporcizia finita in vasca e la melma che si è formata per il ristagno di acqua sul fondo. Riprendono tutto quanto e postano il video su Facebook. È una pioggia di commenti perché i massesi quella piazza la amano e la vivono. Ogni giorno di sole.

«Non ci sono parole – è invece l’esordio di Benedetti – per commentare l’abbandono della piazza. Questo stato di degrado – prosegue la lettera del consigliere forzista – è la risposta che l’amministrazione ha fornito ai turisti che hanno deciso di spendere i loro quattrini nella nostra città, regalando per due giorni una boccata di ossigeno agli operatori e ai commercianti». Insomma – per sintetizzare – pessimo biglietto da visita.

Piazza Bad Kissingen – continua il consigliere – è un luogo storico, strategica dal punto di vista turistico, una piazza nuova e dedicata alla città con cui Massa è gemellata. Tanti requisiti – tira le conclusioni – che tutti insieme sono sufficienti per esigere almeno la pulizia e il decoro. Invece, il giorno di Pasqua ci siamo ritrovati con una vasca diventata latrina. È una vergogna».

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980