Franco Frediani Il Verde sta Finendo
By redazione On 19 feb, 2016 At 12:11 PM | Categorized As CITTADINI INDIGNATI | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
5

P1140847

Massa, contrariamente a molte altre città, almeno quelle capoluogo di provincia, è tra le meno alberate.

Dal dopoguerra ad oggi pochi sono i nuovi viali che sono stati alberati ( per esempio via Carducci avrebbe  potuto esserlo). Non se ne è approfittato neppure in occasione delle annuali  giornate novembrine dedicate agli alberi, una festa che ha perso molto del suo importante significato e che invece dovrebbe essere resa obbligatoria nelle scuole di ogni ordine e grado e in tutte le classi, ma tant’è. Il fatto grave è che quel poco che abbiamo è decisamente trascurato, e quando dico trascurato  uso un eufemismo. In viale Democrazia 8 sono le aiuole che gridano vendetta e supplicano da troppo tempo il proprio albero, 4 quelle in viale Puccini, 11 in via Turati,  11 in via Marchetti, 10 in via Fantoni, 32 in via Martini e non si contano quelle lungo il  viale Roma.  Non parliamo poi della marina : via Paolo Ferrari ne è un triste esempio. All’incuria si aggiunge l’avversa natura. Il famigerato punteruolo rosso ha inesorabilmente colpito la quasi totalità delle palme delle  piazze Garibaldi e Stazione e temiamo che l’ intervento di incappucciatura al quale sono state sottoposte  non produrrà gli effetti sperati.  Tra l’altro alcune di esse , col tempo e col vento, si sono pericolosamente inclinate mettendo a rischio l’incolumità di chi utilizzi le panchine sottostanti. Meglio sarebbe forse pensare di sostituirle con una alberatura che renda le piazze più colorate e più odorose nel periodo primaverile della fioritura e pensiamo  ad esempio alle piante di  mimosa o di oleandro o di robinia. E a proposito di verde cogliamo l’occasione per sollecitare l’Amministrazione Comunale a disporre un’ordinanza che obblighi  i proprietari alla cimatura degli alberi ad alto fusto che hanno trasformato il Belvedere di san Carlo in un Mezzobelvedere  occludendo  alla vista il panorama  di levante della nostra città e contravvenendo al  decreto Urbani che prevede la salvaguardia dei cosi detti cannocchiali panoramici.  Sogni ? ma  a noi piace sognare….. e a proposito di sogni perché non sostituire il platano nell’aiuola di San Francesco con una bella pianta di ulivo e provvedere alla rimozione dell’alberello nato sul tetto del teatro Guglielmi prima che, cadendo, non capiti in testa a qualche malcapitato?
Franco Frediani

P1140855

P1120798

About -

comment closed

© 2018 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980