MASSA: L’operatore è uno solo è caos allo sportello Inps del Comune
By redazione On 12 gen, 2016 At 06:26 PM | Categorized As CITTADINI INDIGNATI | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
6

INPS

Una volta c’era il palazzo dell’Inps. O meglio il palazzo c’è ancora, è l’Inps che lì dentro non c’è più.
In via Menzione, vicino all’entrata di quello che ormai è il vecchio ospedale, le serrande sono abbassate: l’ente di previdenza nel 2013 ha riorganizzato le (poche) forze e ha concentrato i servizi su Carrara. Non c’è la sede in città, ma c’erano due sportelli al primo piano del palazzo comunale, in via Portafabbrica. L’uso dell’imperfetto è obbligatorio perché di sportelli adesso ne è rimasto soltanto uno. Risultato: code e ancora code e cittadini esasperati dalle lunghe attese.

In coda c’è anche Guglielmo Mazzi, ha bisogno di fare alcune pratiche inerenti la pensione, attende il suo turno per circa un’ora e mezza: «Eravamo tantissimi e l’operatore era uno. E lo sportello pensioni è aperto solamente lunedì e venerdì mattina dalle 9 alle 12. In parecchi ci siamo lamentati per il disservizio: lo sportello, viste le richieste, dovrebbe essere potenziato». Mazzi aspetta poi scopre che la pratica non può farla: «Mi hanno detto di tornare, così mi toccherà una nuova fila». È la lamentela di chi si sente anello debole della catena. Che quello sportello sia preso d’assalto lo dimostra il fatto che le sedie per accogliere gli utenti crescano settimana dopo settimana. I cittadini chiedono ad Inps di fare il passo indietro e riaprire il secondo sportello: «È evidente che serva – conclude Guglielmo Mazzi – è una necessità». Quello sportello è stato chiuso lo scorso maggio ed è stato definito un orario, distinto in base ai servizi richiesti. Inps, infatti, non significa soltanto pensione, ma anche indennità, congedi, maternità. E per chi, come ieri mattina, ha bisogno di assistenza pensionistica l’appuntamento è lunedì e venerdì mattina.

In occasione della chiusura del secondo sportello, qualcuno si prese pure la briga di fare due calcoli: ore di aperture, numero medio di persone che affluiscono ogni mattina, un solo addetto. Una media di 80 utenti a mattina, un operatore e 3 ore al pubblico. Il conto è presto fatto: poco più di 2 minuti a testa. I sindacati si erano già fatti sentire: dopo la chiusura della sede cittadina, si erano battuti per gli sportelli in Comune ed hanno contestato la riduzione da due ad un solo operatore. Riduzione motivata da Inps con la riorganizzazione del personale: le assunzioni sono un rarità, l’organico, con i pensionamenti, si riduce. Ben tredici unità in meno, in forze all’Inps, in provincia e la sede centrale a Carrara che deve garantire la massima operatività. Conseguenza: tagli agli sportelli. Con immancabile strascico di polemiche e utenti sulle barricate.

About -

comment closed

© 2018 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980