MASSA: Muore a 48 anni dipendente del Comune
By redazione On 30 giu, 2015 At 11:34 AM | Categorized As Uncategorized | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
9

Si è spento ieri all’ospedale di Carrara Luca Pantera, dipendente del Comune di Massa.
Aveva soltanto 48 anni, una malattia che non perdona lo ha travolto e portato alla morte nel giro di poco. Un anno fa esatto moriva suo padre, Avio Pantera (86 anni), storico autista di auto blu del Comune (e, prima della Sita), esponente di spicco della Democrazia cristiana cittadina.

Luca Pantera faceva l’operaio-tecnico per il Comune, era specializzato in impianti elettrici, faceva parte della squadra reperibili ed era spesso in prima linea nelle emergenze del territorio come le alluvioni e gli incendi. Un lavoratore serio e apprezzato dai colleghi e da tutti i dipendenti che spesso lo chiamavano negli uffici e nelle sedi comunali per piccole riparazioni e assistenza per gli impianti elettrici. In anni passati era stato segretario dell’assessore Idilio Antoniolli, era inoltre impegnato nel sindacato, la sua tessera era quella della Cisl Funzione pubblica e aveva fatto parte della rappresentanza unitaria dei lavoratori di palazzo civico.

Viveva nella frazione di Romagnano, in via Pratta, lascia la moglie e due figli maschi, 22 ani il più grande, di 15 il secondo. E lascia tre fratelli: Paola, Gabriella e Dario, quest’ultimo anch’egli dipendente dell’amministrazione comunale di Massa (all’ufficio manutenzione urbana). La notizia della morte di Pantera è arrivata come una botta fra i lavoratori del municipio. In tanti se l’aspettavano, avevano avuto notizie di un recente aggravamento, ma il colpo è stato ugualmente pesante. Anche perchè Luca era molto benvoluto per il suo carattere e le sue qualità professionali e umane.

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980