MASSA: Nuovo socio e nuovo progetto per le terme di San Carlo
By redazione On 25 giu, 2015 At 08:42 AM | Categorized As SOCIETA | With 0 Comments
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Views:
11

L’imbottigliamento dell’acqua “San Carlo” riprenderà a pieno ritmo a maggio 2016 ed entro il 2017 sarà riaperto tutto l’impianto termale.
Dopo anni di completo abbandono, finalmente, le terme di San Carlo saranno riqualificate e ristrutturate da una società di Firenze l’ “Officina di Profumi Farmaceutica Santa Maria Novella”, che ha acquisito le quote societarie della A. Bonini Terme e Sorgenti San Carlo Srl. A renderlo noto è stato il responsabile commerciale della società fiorentina, Alan Breviliero, che insieme agli altri due soci maggioritari dell’azienda, Emilio Taddeucci e Massimiliano Dini, hanno deciso di rilanciare l’intero marchio “San Carlo”.
La società di Firenze qualche mese fa ha parlato anche con il sindaco Alessandro Volpi sul programma da effettuare e provare così a creare un’eccellenza nel campo delle cure termali.

«I lavori da fare sono veramente tanti e prima del 2017 non riusciremo a ristrutturare tutta l’area termale, ma entro quella data cercheremo di ultimare i lavori di riqualificazione delle piscine e del parco adiacente – spiega Alan Breviliero – Il nostro obiettivo sarà anche la creazione di una struttura di accoglienza moderna con una reception, un centro benessere e un albergo che diano un servizio completo alle persone che decideranno di venire a curarsi e rilassarsi alle terme». La società dunque investire su San Carlo ma ha chiesto anche aiuto e sostegno burocratico all’amministrazione comunale. «Mi sono più volte confrontato con il sindaco Volpi, -continua Breviliero-, che si è dimostrato molto interessato al progetto e ci ha garantito tutto l’aiuto di cui abbiamo bisogno per far ripartire un impianto da troppo tempo abbandonato a se stesso».

About -

comment closed

© 2019 -0585news.com Editore CityLine reg n198 del 12.04.1980